lunedì 30 aprile 2012

Le pennette rigate di Emanuele

Ieri mio marito Emanuele mi ha detto < posso fare le pennette come piacciono a me?>. Bene,ho subito capito che avrei fatto pranzo e cena insieme e forse anche merenda! Sono molto buone ma anche molto ricche!

Ingredienti per 4 persone:
  • 380grammi di penne rigate
  • 1 barattolo di pomodorini
  • 2 nodi di salsiccia, quella fatta con i semi di finocchio! ( 100 grammi )
  • 1 peperone rosso
  • 100 grammi di bacon
  • sale e  peperoncino q.b.
  • mezza cipolla bianca
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1/2 bicchiere di vino rosso
Preparazione:
tagliere il peperone a cubetti. In un padellone di ferro ( io uso quello) scaldare dell'olio extra vergine di oliva e rosolarvi mezza cipolla con lo spicchio d'aglio tritati.Versarvi il peperone e farlo cuocere a fiamma moderata,aggiungere un pizzico di sale A metà cottura aggiungere le salsicce, private del budello, e il bacon.Rosolare per bene. A questo punto versare il bicchiere di vino e farlo evaporare del tutto.Aggiungere ora i pomodorini salare pepare e lasciar cuocere a fuoco lento fino a quando l'acqua di vegetazione dei pomodorini sia evaporata.A parte lessare la pasta,scolarla e mantecarla con il condimento.Servire con una bella spolverata di pecorino romano sopra!


Decisamente buone!!!!
P.s. Non bisogna preparare altre pietanze per l'intera giornata!!!!!
 

domenica 29 aprile 2012

Pizza di tritato

Ieri per cena,per cambiare un po,ho deciso di preparare la pizza di carne trita.Era da tanto che non la preparavo e ho approfittato del fatto che dovevo assolutamente provare le bontà Inalpi . Da quando mi hanno mandato i campioni prova non ho avuto modo di utilizzarli a causa dei muratori che hanno invaso casa mia e che ancora non si sono decisi a mollarla!Ma ieri sera ho deciso di mettermi all'opera malgrado la stanchezza.Questa " pizza " piace molto a mio figlio che infatti ne ha mangiata parecchio.

Ingredienti :
  • 1 kg di carne trita di vitello
  • 50 grammi di caciocavallo ragusano grattugiato
  • 50 grammi di grana padano grattutgiato
  • 2 uova
  • pane grattugiato q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • un barattolo di pomodorini
  • 1 etto di prosciutto cotto
  • 1 confezione di fettine emmental Inalpi
  • olio extra vergine q.b.
  • 1 spicchio di aglio
  • origano q.b.
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • una grattata di noce moscata

Preparazione:

Mettere la carne trita in una ciotola abbastanza capiente e aggiungervi il pane grattugiato, il grana e il caciocavallo grattugiati,l'aglio tritato,le uova, il sale e il pepe e la grattata di noce moscata.


Impastare per bene e mettere da parte.In una scodella versare l'intero barattolo dei pomodorini e condirli con olio extra vergine,sale, pepe, zucchero e origano, mettere da parte.Accendere il forno e portarlo a una temperatura di 180 gradi.Ungere una teglia e stendervi l'impasto di carne trita cercando di livellarlo per bene,versarvi i pomodirini.





Stendervi sopra il prosciutto cotto e le  fettine emmental Inalpi

Infornare e cuocere per circa 20/25 minuti,ovviamente i tempi possono variare da forno a forno.



Servire tiepido!


sabato 28 aprile 2012

Mattarello pulito !


Per eliminare i residui di pasta dal mattarello,cospargetelo di sale e strofinate energicamente.Poi lavatelo risciacquatelo e lasciatelo asciugare perfettamente prima di riporlo.

Togliere le macchie di cioccolato?


Se la vostra bella tovaglia, o la vostra maglietta preferita si è macchiata con del cioccolato,mettetela subito in ammollo, per un'ora, in abbondante acqua salata calda...La macchia verrà via!

sabato 21 aprile 2012

Buon compleanno a me!

Oggi per la primissima volta, mi sono atuoregalata una torta.La mia prima torta decorata con la pasta di zucchero.....
Non è bellissima ovviamente ma come prima volta non la vedo messa male!
Il ripieno è semplice : pan di spagna con bagna al rum e arancia, crema pasticcera e fragole fresche.Magari prossimamente scrivo il mio procedimento...per stasera pubblico sto capolavoro!!!!!





ahahahaha insomma!!!!

venerdì 20 aprile 2012

Inalpi e .......I FANTASTICI 5 !

Buon pomeriggio,oggi verso le 15 suonano al citofono e chi era? Il corriere che mi consegnava un pacchetto della Inalpi.Ebbene sì,codesta ditta mi ha concesso l'onore di collaborare per loro! Non è fantastico! Molte mie amiche bloggerine collaborano già con Inalpi e per me è stato un vero piacere poterle affiancare.

Ecco cosa ho trovato dentro al pacco :

  • 1 confezione di formaggini
  • 1 confezione di sottilette light
  • 1 confezione di sottilette classiche
  • 1 confezione di sottilette Emmental
  • 1 panetto di burro




Non resta solo che mettersi all'opera ! E un grazie di cuore alla Inalpi

mercoledì 18 aprile 2012

Crema Chantilly....siamo sicuri di sapere cos'è?

Leggo in giro per i vari blog ricette di deliziosi dolci guarniti o ripieni di crema chantilly.Bene scorro la ricetta.leggo gli ingredienti e BUUUUUUMMMM mi ritrovo al posto della  vera crema,la crema diplomatica!!!!!!!Quindi mi domando:- ma sappiamo davvero cos'è la crema chantilly?!? ( o meglio,lo sanno?)
Quella che noi comunemente chiamiamo " PANNA MONTATA" ...,udite udite, non è altro che la crema chantilly! Già proprio così,panna montata aromatizzata alla vaniglia,tutto qua! Cosa c'entra la crema pasticcera in aggiunta alla crema chantilly???? Quella si chiama CREMA DIPLOMATICA, che serve appunto per creare i buonissimi dolci diplomatici. Non ci credete? Bene, vi rimando a questi link



Ingredienti:
  • ml 250 di panna fresca
  • grammi 50 di zucchero a velo
  • 1 bacca di vaniglia
Versare la panna in un ampio contenitore. Aprire la bacca di vaniglia e con la punta di un  coltello estrarre tutti i semini.Mettere i semi e il baccello dentro la panna.Chiudere il coperchio e lasciare in infusione tutta la notte in frigorifero.
Il giorno seguante,filtrare, con un panno di cotone o lino bianco,la panna.Metterla in un contenitore dai bordi alti e cominciare a montarla.Appena la panna sarà montata,aggiungere poco alla volta lo zucchero a velo, sempre sbattendo.....et voilà la crema chantilly è pronta !!!!!

Ou revoir!

P.s. Se volete accellerare i tempi,potete usare una bustina di vanillina! Ma avrete lo stesso risultato?

martedì 17 aprile 2012

Pianta un albero - Co2Neutral, il tuo sito o blog a impatto zero di Co2

Da oggi posso finalmente urlare al mondo che il mio blog è a impatto zero!
Partecipando alla lodevole iniziativa ambientalista promossa da DoveConviene.it, il sito che aggrega tutti i volantini promozionali e li rende consultabili online, ho permesso ad un nuovo albero di vedere la luce in una zona boschiva a rischio di desertificazione.


L'iniziativa è molto semplice: per ogni blog che aderisce al progetto DoveConviene pianta un albero la cui produzione di ossigeno andrà a compensare le emissioni di anidride carbonica prodotte dal mio sito.
Forse non tutti sanno che in media un sito internet si fa carico ogni anno dell'emissione di 3,6 kg di CO2, a fronte di ciò invece un albero è in grado di assorbirne fino a 5 kg all'anno. Il bilancio finale è a favore dell'ossigeno, il mio blog ne guadagna, l'ambiente ne guadagna e con lui tutti noi.
DoveConviene tramite l'attività di distribuzione di volantini in formato elettronico si sta facendo portavoce di una nuova tendenza mirata alla diminuzione dell'utilizzo e spreco di carta per scopi pubblicitari. Tutti i più popolari e diffusi volantini, come quelli di Trony,Bricocenter,Cisalfa, sono ora disponibili anche online, consultabili al pc ma anche tramite apposite applicazioni per iPhone, iPad e Android.
I volantini inoltre sono facilmente consultabili, eccone degli esempi:
ipercoop -> http://www.doveconviene.it/volantino/ipercoop
Marco polo expert -> http://www.doveconviene.it/volantino/marco-polo-expert
ikea -> http://www.doveconviene.it/volantino/ikea
In 12 mesi di attività sono stati già piantati più di 1.000 alberi, ma l'iniziativa non si ferma qui e per i prossimi mesi la sfida lanciata è ancora più ardua: piantare altri 1000 alberi entro la fine di agosto. Se l'intento riuscirà altri alberi verranno aggiunti al computo totale come premio alla zelanza dei blogger italiani. Perciò partecipiamo tutti numerosi!
Per chi vuole approfondire nel dettaglio sull'iniziativa vi invito a visitare http://www.iplantatree.org/project/7

domenica 15 aprile 2012

Cipolla antifumo!


Qualcuno degli ospiti ha fumato ed è rimasto un cattivo odore di fumo? Tagliate una cipolla e mettetela in una bacinella con l'acqua fredda per tutta la notte.Sparirà ogni odore!

Minestra salata


Troppo sale e la minestra è diventata immangiabile?Se aggiungete l'acqua,perderebbe sapore: metteci invece una patata cruda e sbucciata e fate bollire per alcuni minuti.Toglietela prima di servire


Buona minestra !

sabato 14 aprile 2012

Le panelle,versione a "mano " e versione bimby

Cenni storici e curiosità:
E' risaputo che la sotria gastronomica dei popoli che hanno vissuto le terre bagnate dal Mediterraneo è ricca di pietanze dai varipinti colori e dai molteplici sapori.Molte di queste pietanze si sono ben radicate e sono arrivate fino ai giorni nostri.Tra tanti alimenti conosciuti vi è la pianta dei ceci, una pianta erbacea che cresce spontaneamente e che regala appunto questi semi così buoni ma abbastanza duri che per cuocerli a volte si impiegano delle ore.
Gli arabi,abilissimi e bravissimi nello sperimentare nuove pietanze,usavano frantumare i ceci riducendoli in polvere.Dalla cottura di questa farina con acqua nascevano così......tanti secoli or sono  le Panelle !!!!

Solo a Palermo, o quasi, si posso gustare queste sottili sfoglie. In ogni dove, trovi friggitorie ben fornite con i grandi padelloni colmi di olio pronti a friggere queste delizie.Il palermitano Doc non rinuncia facilmente a un buon panino con il sesamo imbottito di queste frittelle,vengono accompagnate spesso dalle crocchè di patate, chiamate dai palermitani cazzilli, proprio per la loro forma che ricorda quella fallica!









Oggi preparare le panelle in casa è di uso comune nelle famiglie palermitane.La preparazione è piuttosto semplice quanto faticosa perchè l'impasto che si ottiene diventa via via molto duro da lavorare.Chi ha la fortuna di avere il bimby come me,potrà fare queste frittelle quando vuole e con tutta la semplicità  di questo mondo.Vediamone gli ingredienti e il procedimento sia a "mano" che con il bimby.

Ingredienti :
  • grammi 500 di farina di ceci
  • 1 litro e mezzo di acqua
  • 1 cucchiaio raso di sale
  • pepe q.b.
A piacere si possono anche aggiungere semi di finocchio,un cucchiaio,oppure prezzemolo tritato fresco,ma alla fine della cottura...oppure si possono aggiungere entrambi.
Procedimento:




Preparazione a mano:

versare in una pentola capiente l'acqua, salarla,peparla e varsare a pioggia la farina avendo cura di non lasciare grumi.Man mano che ci si porta avanti con il lavoro,noteremo che la farina si addensa e la lavorazione diventa sempre più faticosa....*


Preparazione con il bimby:


Versare nel boccale l'acqua, la farina , il sale e il pepe.Portare a velocità 4, 1 minuto, per fa sciogliere la  farina.Dopo questo passaggio portare la temperatura a 90 gradi, velocità 3 per un massimo di 40 minuti.Quando la crema si addensa aumentare la velocità portandola a 4.*

Procedimento da attuare in entrambi i casi,dopo la cottura della farina:

Per capire quando è cotta la crema, basta immergere nel boccale la spatola, sporcarla un po, aspettare qualche secondo, non appena la crema si stacca lasciando la spatola pulita è pronta.In precedenza,cioè prima che la crema si cucini,lavare e asciugare bene il tavolo della cucina e ungerlo,basta farne solo un pezzo non tutto il tavolo ovviamente.A questo punto,quando la crema sarà cotta. Versarla  velocemente sul tavolo e con l'aiuto di una spatola o un cucciaio di legna stenderla il più finemente possibile sempre in maniera veloce.La velocità serve perchè la crema  asciuga presto e si  rischierebbe di buttarla. Non appena versata inciderla con il coltello formando dei quadrati grandi poco meno di una custodia per cd...per intenderci! Pronte le panelle friggerle in abbondante olio di semi di arachide,dorarle da entrambi i lati e servirle calde.Devono risultare croccanti!Nelle foto che vedete io non ho versato l'impasto sul tavolo ma ho usato dei contenitori di plastica unti di olio, un sistema diverso ma ottimo da utilizzare**

Con questa ricetta partecipo al seguente contest

venerdì 13 aprile 2012

Marmellata di cipolle bianche

Da qualche mese desideravo realizzare questa marmellata.Ottima per accompagnare i formaggi sia stagionati che no.
Girovagando in internet mi sono imbattuta in un blog molto carino.  Tra le tante ricette che avevo letto nei vari blog del web, ho deciso di realizzare la marmellata di cipolle bianche proprio da questo.
Il procedimento è semplice, veloce e il risultato decisamente eccellente.

Ingredienti :
  • grammi 500 di cipolle bianche
  • grammi 300 di zucchero semolato
  • 1 limone
  • 2 chiodi di garofano
Procedimento:

Affettare le cipolle molto finemente.Metterle in una pentola d'acciao insieme al succo di limone, lo zucchero e i chiodi di garofano.Fare cuocere a fuoco lento fino a quando il tutto non diventa " proprio come una marmellata" :))).Mettere il composto in vasetti di vetro e conservare in frigo,dopo che ovviamente si è raffreddata). Se la  si vuole conservare per molto tempo, ( cosa che trovo inutile visto che la si può preparare in pochissimo tempo e averla sempre fresca) basta procedere con il conosciuto metodo di conservazione e sterilizzazione.
........... Provatela!!!!

P.s. nella ricetta originale è prevista l'aggiunta di una mela grattugiata che io, come si legge, non ho messo...ma ciò non vieta nessuno di poterla inserire

P.p.s. in questo periodo non posso scaricare le foto e aggiungerle,sono belle e fatte, non appena mi sistemo le aggiungo tutte.Per adesso contentiamoci di quello che il web regala.....

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.Per tanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2011.I testi e le immagini presenti sul blog, salvo ove diversamente indicato, sono di proprietà dell'autrice e tutelati dalla legge sul diritto d'autore.Non è ammessa la copia e la divulgazione del presente materiale sulla rete e in pubblicazione cartacea se non espressamente autorizzato dalla sottoscritta.Ogni abuso verrà perseguito a norma di legge.

Altri partners